DETTAGLI DIMENTICATI?

CREA ACCOUNT

Storie Gravity

Una grande vittoria alla Zegama- Aizkorri per Re Kilian

Kilian ha appena completato la sua dodicesima Zegama-Aizkorri Marathon, una delle gare più dure e belle nel mondo del trail running. Conosciuta per il suo percorso impegnativo, Zegama spinge al limite ogni concorrente.

Con la sua lunga storia in questa gara, l'ultima vittoria di Kilian si aggiunge al suo impressionante record e dimostra la sua incredibile resistenza e amore per lo sport. In questo articolo ripercorreremo il suo allenamento, rifletteremo sulla sua storia con Zegama e metteremo in evidenza i momenti chiave della sua undicesima vittoria.

Il legame di Kilian con la Zegama-Aizkorri Marathon è straordinario. Vi ha partecipato per la prima volta nel 2007 ed è diventato uno dei concorrenti di maggior successo vincendo 10 delle sue 11 partecipazioni alla gara di questo trail di 42 chilometri. Ciò che rende Kilian speciale è la sua capacità di ottenere costantemente buoni risultati in condizioni difficili. I corridori conoscono la gara per le sue ripide salite, le discese insidiose e il clima imprevedibile. Ma nonostante queste sfide, Kilian è sempre riuscito a percorrere il tracciato con velocità e precisione. 

l traguardo di Kilian alla Zegama-Aizkorri Marathon del 2022 ha stabilito un nuovo record del percorso.

Nel 2022 Kilian aveva stabilito un nuovo record del percorso a Zegama, consolidando ulteriormente il suo dominio in questa gara. La sua prestazione di quell'anno è stata una testimonianza del suo eccezionale VO2 max e della sua capacità di spingere i limiti di ciò che è possibile nel trail running. Per gran parte della gara, Kilian ha dovuto lottare per mantenere la testa della gara contro un forte avversario. Solo durante una significativa salita intorno al 33° chilometro è riuscito ad assicurarsi il comando, vincere la gara e stabilire il record. Questa vittoria è stata faticosamente conquistata. Ha terminato la gara in 3:36:40, riducendo di quasi nove minuti il precedente record del percorso di 3:45:08 stabilito nel 2017 da Stian Angermund-Vik.

I dati di Kilian dal suo record del percorso a Zegama il 29 maggio 2022

La preparazione di Kilian per la Zegama-Aizkorri del 2024

Allenarsi per Zegama non è un'impresa da poco, nemmeno per un atleta d'élite come Kilian. La sua preparazione coinvolge un mix meticoloso di corsa, allenamento della forza e un approccio unico al cross-training che lo distingue da molti altri atleti.

Durante i mesi invernali, Kilian si concentra su un allenamento basato più sul volume che sull'intensità. La maggior parte del suo tempo è dedicata allo sci e a una o due sessioni di corsa a settimana. La natura a bassa intensità dello sci alpinismo si integra perfettamente con la corsa, mantenendo la sua forma fisica di base e migliorando la sua resistenza muscolare.

Esempio di una settimana di allenamento per Kilian durante il ciclo di allenamento invernale

Una tipica settimana invernale per Kilian: questo programma di allenamento invernale è focalizzato sul volume e sulla resistenza muscolare, con un mix di sci alpinismo e sessioni di corsa leggera, oltre ad allenamenti di forza per mantenere la stabilità e la forza complessiva.

Lunedì

Mattina: Sci alpinismo (4-5 ore, ritmo moderato)

Pomeriggio: Allenamento della forza (1 ora, esercizi per tutto il corpo)

Martedì

Mattina: Sci alpinismo (3-4 ore, ritmo moderato)

Pomeriggio: Corsa leggera (1 ora, recupero attivo)

Mercoledì

Mattina: Sci alpinismo (4-5 ore, ritmo variabile con alcune salite intense)

Pomeriggio: Allenamento della forza (1 ora, focus su core e stabilità)

Giovedì

Mattina: Sci alpinismo (3-4 ore, ritmo moderato)

Pomeriggio: Corsa leggera (1 ora, recupero attivo)

Venerdì

Mattina: Sci alpinismo (4-5 ore, ritmo moderato)

Pomeriggio: Allenamento della forza (1 ora, esercizi per le gambe)

Sabato

Mattina: Sci alpinismo (5-6 ore, lunga distanza, ritmo moderato)

Pomeriggio: Riposo o attività leggera (stretching/yoga)

Domenica

Mattina: Sci alpinismo (3-4 ore, ritmo leggero per il recupero attivo)

Pomeriggio: Corsa leggera (1 ora, recupero attivo)

Questo periodo di cross-training lo aiuta a prepararsi per le ripide salite e le discese tecniche che affronterà durante i mesi più caldi, concedendo al suo corpo una pausa dall'impatto ripetitivo della corsa. Lo skimo fornisce l'allenamento necessario per forza e resistenza senza il costante impatto sulle articolazioni, assicurando che rimanga in forma e pronto per il trail running.

Con il disgelo della neve e l'avvicinarsi della stagione di trail running, Kilian ha fatto il passaggio ad un allenamento più focalizzato sulla corsa. Tuttavia, i benefici del suo allenamento nello sci alpinismo rimangono evidenti. Le sue gambe sono più forti, la sua resistenza è aumentata e la sua capacità di affrontare terreni tecnici è più affinata che mai.

In preparazione per il suo dodicesimo tentativo a Zegama, Kilian ha incorporato specifici allenamenti di corsa progettati per simulare le condizioni del percorso. Questi includevano ripetizioni in salita, lunghe corse su sentiero e discese tecniche, tutti mirati a preparare il suo corpo per le sfide che avrebbe affrontato nei 42 chilometri di gara.

I dati di gara della Zegama 2024

Alla sua dodicesima partecipazione a Zegama, Kilian era più preparato che mai. La sua storia di vittorie e il record del 2022 avevano creato grandi aspettative, e ancora una volta ha dimostrato perché è considerato il migliore di tutti i tempi in questo evento. Kilian ha iniziato la gara di quest'anno in modo deciso e ha lottato duramente per finire cercando di battere il suo stesso record del percorso. Tuttavia, tutto può accadere il giorno della gara e negli ultimi 10 chilometri ha avuto problemi di stomaco che lo hanno rallentato e lo hanno costretto a modificare il suo ritmo. Nonostante ciò, è riuscito comunque a tagliare il traguardo e conquistare la sua 11° vittoria a Zegama.

Il percorso di Zegama è estremamente impegnativo, caratterizzato da sentieri tecnici con un dislivello positivo di 2.736 metri. I corridori non sanno mai cosa li aspetterà dal punto di vista meteorologico e le condizioni di oggi non sono state diverse. I partecipanti hanno affrontato un'alta umidità e pioggia quando hanno raggiunto le alture. Ecco un'occhiata alle prestazioni di Kilian durante alcuni dei segmenti più difficili della gara.

Segment 1 - Dallo Start ad Aratz 

Questo è il primo duro tratto in salita della gara e Kilian è partito forte con un vantaggio di quasi un minuto dal gruppo. Ha gradualmente aumentato il ritmo su questa salita e ha cominciato a distanziarsi ulteriormente. Utilizzare un ritmo di sforzo, specialmente all'inizio di una gara di trail, ha aiutato Kilian a evitare di partire troppo aggressivamente e rischiare di esaurirsi presto.

Segment 2 - Da Aratz a Sancti Spiritus 

Questo è uno dei tratti più noti e impegnativi della gara. Kilian ha dovuto affrontare una discesa ripida e tecnica. Nonostante il terreno roccioso, ha usato questo tratto per recuperare dalla salita intensa e aumentare il ritmo in preparazione per la prossima grande sfida.

Segment 3 - Da Sancti Spiritus a Aizkorri 

La seconda salita della gara è conosciuta per mettere alla prova fisicamente e mentalmente i corridori a causa del suo ripido dislivello. A questo punto della gara, Kilian aveva un vantaggio di 3 minuti e si è reso conto che poteva essere in grado di battere il suo record del percorso del 2022. Sebbene questo tratto sia estremamente impegnativo, è anche la parte del percorso dove si trovano i principali punti di “supporto”. Il sentiero è spesso fiancheggiato da spettatori che incitano i corridori, fornendo la “spinta” necessaria.

Segment 4 - Da Aizkorri ad Aketegi 

Questo tratto più breve porta i corridori al punto più alto del percorso. Si trova lungo una cresta montuosa con diversi rilievi più piccoli lungo il percorso. Qui il tempo può essere estremamente imprevedibile e i corridori devono prestare particolare attenzione mentre si muovono su terreni rocciosi e sconnessi.

Segment 5 - Da Aketegi a Paso Andraitz 

Questo tratto è caratterizzato da un terreno ondulato con un mix di brevi salite e discese. Offre una breve pausa dalle salite intense e dalle discese, permettendo ai corridori di trovare un ritmo costante. Questa è anche la parte della gara che segna la fine delle sezioni più impegnative del percorso. Una volta raggiunti i 30,29 chilometri, i corridori sanno che è tutto in discesa fino al traguardo.

Segment 5 - Da Aketegi a Paso Andraitz 

Questo tratto è caratterizzato da un terreno ondulato con un mix di brevi salite e discese. Offre una breve pausa dalle salite intense e dalle discese, permettendo ai corridori di trovare un ritmo costante. Questa è anche la parte della gara che segna la fine delle sezioni più impegnative del percorso. Una volta raggiunti i 30,29 chilometri, i corridori sanno che è tutto in discesa fino al traguardo.

Segment 6 - Da Paso Andraitz al traguardo 

Gli ultimi 10 chilometri sono una discesa verso il traguardo, il punto in cui gli atleti di solito aumentano il ritmo per un finale di gara veloce. Kilian ha iniziato questa discesa con la possibilità di stabilire un nuovo record del percorso, ma a causa di problemi di stomaco fuori dal suo controllo, ha rallentato il ritmo e lo sforzo per mantenere il suo vantaggio. Tuttavia, non ha permesso che ciò fermasse il suo slancio e ha fatto la sua gara fino al traguardo.

Il team COROS celebra con orgoglio l'incredibile risultato di Kilian alla Zegama-Aizkorri Marathon del 2024. Utilizzando metriche COROS come Base Fitness, Effort Pace e Frequenza Cardiaca, Kilian continua a spingere i suoi limiti come atleta. Non vediamo l'ora di continuare a sostenere il suo viaggio sui sentieri e siamo entusiasti di vedere cosa realizzerà prossimamente.

TORNA SU